Torta di ricotta lucana

Torta di ricotta lucana come la faceva mia nonna

torta ricotta lucana

Torta ricotta lucana

ingredienti: 300 gr. di farina, mezzo bicchiere di latte, 100 gr. di zucchero, 100 gr. di margarina, 5 uova fresche, 1 bustina di lievito, 500 gr. di ricotta di pecora, poco di cannella, scorza di limone grattugiato, 1 busta di vanillina.

preparazione: mettere in una bacinella la farina, zucchero, margarina, tre tuorli di uova, lievito, mezzo bicchiere di latte, lavorare il tutto fino a quando non viene una bella pasta frolla, lasciarla riposare in frigo per 20 minuti, poi stenderla con il matterello, adagiare la sfoglia nella teglia da forno, non solo la superficie ma anche i bordi, togliere la parte eccedente dai bordi della teglia, con il resto della sfoglia fare delle strisce rigate.

mettere la ricotta in un recipiente con 2 uova intere, 1 bustina di vanillina, limone grattugiato, cannella, mischiare il tutto e aggiungere 3 cucchiai di zucchero,  quando il tutto è bene amalgamato, cioè diventa tipo crema, versarla nella teglia dove avevamo messo la pasta frolla e livellarla bene, mettere sopra le strisce di sfoglia che avevamo preparato in maniera incrociata. Mettere nel forno a 180 gradi per 30 minuti

Mangiarne un pezzo la mattina: è una bomba di energia – da gustare con calma e sentire tutti i sapori – Penkoleo la consiglia

Fettuccine al baccalà

Fettuccine al baccalà

fettuccine al baccalà

Ingredienti: mezza cipolla bianca, passata di pomodoro, baccalà pronto per essere cucinato, olio d’oliva extravergine, mezzo bicchiere vino bianco secco, sale.

Tagliare molto sottile la cipolla in una padella alta, aggiungere 3 pezzi di baccalà e passata di pomodoro, il baccala deve sempre essere coperto dal sugo, aggiungere 3 bicchierini di acqua calda, fare cuocere lentamente fino a quando il baccalà non si sfalda e non si diffonde tutto il suo profumo per tutta la casa, indi fare restringere il sughetto , quando avviene questo aggiungere 2 cucchiai di olio extravergine di oliva e farlo sfumare con mezzo bicchiere di vino bianco secco, scolare le fettuccine al dente ed aggiungerle alla padella e fare amalgamare il tutto. Se si accompagna con una buona bottiglia di vino aglianico allora è festa grande

Buon appetito, ricetta e foto sono di Fiorella Amato

Spaghetti alle vongole

Spaghetti alle vongole

spaghetti alle vongole

Un piatto veramente gustoso che va bene per tutte le stagioni, servono delle vongole veraci  belle fresche che si deve sentire il profumo del mare, almeno 400 grammi, olio extravergine di oliva, aglio, prezzemolo, e peperoncino secco piccante oppure chi preferisce al suo posto ci mette il pepe nero.
Le vongole bisogna lasciarle nell’acqua con un poco di sale per alcune ore per fare uscire la sabbia, si può fare velocizzare il processo aggiungendo del peperoncino piccante in polvere nell’acqua, in meno di un’ora le vongole sono pronte per essere cucinate.
In una padella mettere olio d’oliva extravergine ed aglio a spicchi, quando l’aglio è ben dorato aggiungere le vongole e mettere un coperchio sopra, il fuoco deve essere vivace, ci vogliono circa 15 minuti per la cottura, girare ogni tanto ed alla fine mettere il peperoncino in polvere piccante oppure il pepe nero, una manciata di prezzemolo fresco tritato, quindi aggiungere gli spaghetti al dente e farli amalgamare bene.
Un piatto semplice da fare ma veramente da leccarsi i baffi.
Buon appetito da zio Penkoleo

 

Polpette di patate

Polpette di patate

polpetta di patate

Ingredienti: mollica di pane raffermo, 2 patate, 3 uova, salsiccia secca, parmigiano grattugiato, prezzemolo, sale, pepe e pane secco grattugiato.

Preparazione: lessare le patate e dopo togliere la buccia e con una forchetta schiacciarle bene, aggiungere la mollica di pane sbriciolata, sale, pepe, salsiccia a pezzi, prezzemolo tritato e due uova, mischiare bene il tutto in modo che si amalgama bene e quando tutto è uniforme lasciare riposare in frigo per due ore circa, poi sbattere l’uovo rimasto, fare delle palline della dimensione desiderata ed immergere la polpetta nell’uovo ed infine nel pane grattugiato, fare soffriggere olio in una padella e mettere le polpette, quando sono belle dorate posizionarle in un piatto con carta assorbente,

Si possono gustare sia calde che fredde, accompagnate da un buon vino aglianico lucano

Pizza casalinga home made pizza video ricetta

Pizza impasto base margherita

Pizza impasto base margherita

Ricetta base per preparare la pasta per fare la pizza casalinga, per fare due teglie di pizza servono i seguenti ingredienti: 900 grammi di farina per pizza, 2 patate grosse lessate con la buccia in abbondante acqua salata, 1 cubetto di lievito per pizza, 2 cucchiai piccoli di sale, 1 di zucchero e tre di olio extravergine di oliva, meno di mezzo litro di acqua tiepida. Lavorare Continua a Leggere

Pane cotto antico piatto contadino

pane cotto contadino

Pane cotto una antica ricetta contadina della Lucania, ora si riscoprono gli antichi sapori ed odori della nostra terra. Prima non si sprecava nulla, specialmente il pane che era sudato poichè si faceva con la farina del grano che si coltivava. Una pagnotta di pane durava anche 15 giorni e quando diventava duro si faceva il pane cotto, ci sono varie versioni e dipendevano sempre dal periodo in cui si faceva, e delle verdure disponibili, quello che mi piace di piu è il pane cotto con le cime di zucchine e zucchine piccole. Un chilogrammo di cime di zucchine che si lavano bene sotto acqua corrente e poi si prendono solo la parte più tenera, si tagliano le zucchine a pezzi, olio d’oliva lucano exstravergine lucano, fette di pane, aglio e peperoncino. Ed una buona bottiglia di vino aglianico

Si mettono le cime e le zucchine a bollire nell’acqua e quando sono pronte si scolano, non farle bollire molto altrimenti le parti più delicate vanno via con l’acqua, immergere le fette di pane nell’acqua dove si è fatto bollire la verdura per dieci secondi e posare nel piatto il pane bagnato, in una pentola fare soffriggere olio con aglio tagliato a pezzi ed aggiungere le cime e le zucchine, il peperoncino intero, fare saltare bene e condire con questo il pane precedentemente bagnato. Un sapore antico ma con gusto attuale.

Buon appetito da zio Penkoleo